Ilva Talent, il concorso per giovani falegnami diventa internazionale

Continua il percorso di valorizzazione delle capacità tecniche e progettuali dei futuri
professionisti del mondo del legno con la speciale edizione spagnola dell’ILVA
Talent.
L’iniziativa, promossa dall’azienda di vernici per legno ILVA attraverso la consociata
spagnola Industrias Quimicas IVM, coinvolgerà gli studenti della Escuela de la
Madera del Servicio Andaluz de Empleo (SAE) di Córdoba in una riflessione sul tema
della sostenibilità in cucina: la sfida è quella di progettare, costruire e verniciare
alcuni oggetti in legno ispirati all’argomento del concorso. Alla fine, una speciale
giuria giudicherà i progetti sia dal punto di vista della creatività che da quello della
capacità realizzativa, decretando il vincitore: l’oggetto che si aggiudicherà il primo
posto sarà messo in mostra sullo stand di ILVA durante la prossima edizione di
Maderalia, la manifestazione dedicata ai professionisti del comparto legno in
programma dal 14 al 17 maggio a Valencia.
A febbraio gli studenti, suddivisi in gruppi, hanno presentato i progetti con cui
intendono partecipare alla competizione. Gli elaborati sono stati vagliati da un pool
di esperti composto da Rosa Aguilar, responsabile della comunicazione della
Escuela de Madera de Encinas Reales, dallo chef Ezequiel Montilla, proprietario del
ristorante Alma Ezequiel Montilla (che vanta diversi riconoscimenti, tra cui il BIB
GOURMAND della Guida Michelin), da Antonio Manuel Jimenez, proprietario
dell’azienda Monpuerta specializzata nel comparto cucine, oltre che da Antonio
Ortega, responsabile commerciale di Dislayba, e da Alfonso Zulueta, direttore
commerciale della sede spagnola di ILVA.
Quattro i progetti presentati al vaglio della giuria: il primo gruppo ha lavorato sul
concetto di Panera Hermética, un contenitore per il pane chiuso ermeticamente per
evitare la contaminazione della farina di frumento sulla tavola dei celiaci, mentre la
seconda proposta è stata l’Aceitunero Olea, un contenitore per olive che comprende
anche uno spazio per i noccioli. Bitvals è il terzo progetto candidato a partecipare
alla fase finale dell’ILVA Talent: è formato da una serie di vassoi assemblabili,
pensati per contenere diversi utensili da cucina. Il quarto gruppo ha infine proposto
la Bandeja de cafe, un vassoio per trasportare fino a otto caffè, con zuccheriera,
cucchiaini ed eventualmente piccoli dolci per accompagnare il servizio.
Tutti e quattro i progetti sono stati promossi dalla giuria e passeranno ora alla fase
costruttiva: prossima tappa, la premiazione finale in programma a fine aprile.